Article image

Come rimettersi in forma dopo le feste con le zuppe fresche

Leggerezza senza rinunciare al gusto, le ricette di Futuragri ci vengono in aiuto di Alfonso Bendi

"Non si ingrassa da Natale e Capodanno, ma da Capodanno a Natale...”, recita il detto popolare. Ciò è parzialmente vero. Soprattutto dopo una certa età, infatti, rischiamo di accumulare qualche chilo nel giro di pochi giorni, senza purtroppo accorgercene. E le festività, quelle natalizie in primis, sono l’occasione migliore (o peggiore, dipende dai punti di vista) per incamerare calorie con cibi gustosi ma ipercalorici

Quanti di voi avranno sentito dire “dopo le feste mi rimetto in forma!”, così come “finite le feste faccio una dieta detox!”. Non è però così facile corrispondere i fatti alle buone intenzioni, anche perché la vita oramai frenetica (specie nel “dopo le feste”) ci porta spesso a preferire una pasta veloce o un panino a un piatto cucinato secondo i dettami del dietologo. 

Per fortuna c’è l’ortofrutta, che ci viene in aiuto con i prodotti servizio di IV e V Gamma, a base di vegetali e pronti al consumo. Le insalate in busta sono un ottimo alleato ai buoni propositi del “rimettersi in forma”, ma d’inverno non sempre si ha voglia di un piatto freddo di verdure crude. Una valida alternativa, sicuramente più invernale, sono le zuppe già pronte che basta scaldare sul fornello o al microonde. 

Spesso, quando andiamo al supermercato, si trovano però in vendita ricette di zuppe sicuramente gustose, ma non sempre troppo “leggere”. Quasi tutte, infatti, contengono patate che - come tanti sanno - presentano un profilo nutrizionale più vicino alla pasta che agli ortaggi, a causa dell’elevato contenuto di carboidrati complessi: gli amidi. Inoltre, l’aggiunta di aglio e cipolla conferisce certamente il gusto, ma potrebbe non essere gradito o risultare poco digeribile per alcuni consumatori sensibili.

Oggi vogliamo quindi parlarvi di una linea di zuppe del tutto singolare, che produce l’azienda Futuragri in Puglia: ricette tipiche dell’areale pugliese i cui ingredienti principali provengono dall’azienda stessa. Il sapore di questi piatti - a nostro avviso - è eccezionale, vantano infatti una consistenza apprezzabile, diversa dal solito, e offrono alcune ricettazioni molto semplici e diverse dalle solite zuppe che si trovano in commercio. 

Ad esempio, l’abbinamento di verdure a foglia ai legumi, senza l'aggiunta delle patate nella ricettazione, come nelle tre soluzioni (foto sopra e sotto“Favetta e Cicoria”, “Scarola e Fagioli” e “Fagioli e Finocchi”, offre un pasto bilanciato sul fronte nutrizionale. I prodotti, poi, sono disponibili anche senza aglio, cipolla e porro, risultando così anche più “light” dal punto di vista del gusto e del retrogusto. Ma ci sono tante altre ricettazioni molto gustose, con nuovi abbinamenti rispetto ai soliti gusti di zuppe (scopri tutte le zuppe di stagione sul sito Futuragri).
 

Ad oggi le zuppe Futuragri si possono trovare nei negozi Famila della Romagna e delle Marche, nei Mercatò del Piemonte e della Liguria ed anche in Puglia e Campania nel negozi Dok, Famila e A&O . Ma presto saranno disponibili in tante altre catene di supermercati. Per cui cercatele... e buona zuppa!